Interpellanza: APPRENDISTATO E OCCUPAZIONE LOCALE: QUALE SITUAZIONE A GORDOLA?

Onorevole Sig. Sindaco,

Onorevoli Sig. Municipali,

con la presente, avvalendomi delle facoltà concesse dalla Legge (art. 66 cpv 2 e 3 LOC) e dal Regolamento comunale, mi permetto di interpellare il Municipio in merito a quanto segue.

Le notizie che riguardano il tema del lavoro e del frontalierato si sprecano: praticamente ogni giorno veniamo informati sul numero di frontalieri attivi nel Cantone, sulle difficoltà di tante piccole medie imprese e sul numero dei cosiddetti “padroncini” e lavoratori distaccati italiani che prestano la loro opera in Ticino.Il tema è di quelli caldi perché si presta anche a facili strumentalizzazioni. Il fatto però che sia un tema trasversale che tocca oltre all’aspetto prettamente economico anche quello sociale e culturale è d’uopo chinarsi sulla problematica.

Particolarmente delicato è l’aspetto legato alla formazione dei giovani: lo scorso 14 maggio 2013 l’Unione Associazioni dell’Edilizia (UAE) con una lettera al Consiglio di Stato riportava dati emblematici: a loro dire 1’200 operai distaccati provenienti dall’Italia sono attivi in un settore che vede impiegate circa 4’000 persone. Tra le misure ventilate dall’UAE qualora il Governo non accolga le loro richieste vi è il congelamento dell’assunzione di apprendisti da parte delle aziende che fanno parte dell’associazione.

La problematica assume un valore simbolico per Gordola, Comune che ospita il Centro di formazione professionale SSIC dove vengono formati gli apprendisti proveniente di tutto il Cantone attivi nelle professioni affini all’edilizia ed all’artigianato, settori toccati da vicino dal fenomeno del frontalierato.

Oltre agli apprendisti ci si chiede se effettivamente vi sia in atto il fenomeno della sostituzione, per cui alcuni datori di lavoro preferirebbero licenziare personale residente per assumere personale proveniente da oltre frontiera a salari nettamente più bassi. Oltre a ciò, sempre per la disponibilità da parte di personale italiano di accettare lavori a salari inferiori rispetto ai residenti, vi sarebbero reiterati episodi di dumping salariale a scapito del personale domiciliato in Ticino.

Per salvaguardare l’economia locale da possibili effetti negativi dei fenomeni descritti sopra pare opportuno che l’Autorità comunale si attivi per conoscere quale sia l’esatta situazione del mercato del lavoro sul territorio comunale e che proponga delle misure volte a salvaguardare la concorrenzialità delle aziende che impiegano manodopera locale. A questo proposito si potrebbero considerare le proposte di considerare in maniera favorevole per l’assegnazione di commesse pubbliche le aziende che manifestamente impiegano residenti in misura marcata sul totale degli effettivi e che quindi garantiscono un indotto economico notevole a livello locale. Inoltre si potrebbe considerare l’istituzione di un marchio (sul modello del marchio usato dalle aziende che formano apprendisti) per le aziende che si impegnano in questo senso, in modo che siano riconoscibili per il loro impegno nella salvaguardia del mercato del lavoro. Ciò detto, pongo al lodevole Municipio le seguenti domande:

  1. Il Municipio è a conoscenza di quali e quante aziende operanti sul territorio di Gordola hanno alle proprie dipendenze degli apprendisti? In caso affermativo, è possibile sapere quanti di essi sono residenti e quanti invece frontalieri?
  2. Qualora vi fossero delle difficoltà nell’assunzione di apprendisti residenti nel Comune da parte di aziende parimenti attive nel Comune, cosa intende fare il Municipio affinché questi giovani possano trovare un posto di apprendistato?
  3. Il Municipio condivide la proposta di considerare in maniera favorevole per l’assegnazione di commesse pubbliche le aziende che impiegano manodopera residente in maniera marcata? Se sì, come intende attuarla?
  4. Il Municipio condivide la proposta di considerare l’attuazione di un marchio (label) per quelle aziende che hanno alle proprie dipendenze impiegati residenti nel Comune o nei Comuni limitrofi? Se sì, come intende attuarla?

Ringraziando per l’attenzione e la collaborazione porgo cordiali saluti.

Cosimo Lupi
Gruppo PLR Gordola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...