Il valore dello spirito di milizia

Durante l’ultimo corso di ripetizione, svolto con il battaglione di blindati 13 del nostro Esercito, abbiamo ricevuto la visita di una delegazione di addetti militari esteri accreditati in Svizzera, ossia ufficiali che i governi designano presso le rappresentanze diplomatiche come consiglieri nell’ambito della politica di sicurezza. Anche dopo le varie presentazioni ed aver ripetutamente spiegato come funziona da noi il servizio militare, buona parte di questi alti ufficiali non riuscivano a credere che soldati, sottufficiali e ufficiali visti all’opera durante la giornata con sistemi d’arma complessi quali i carri da combattimento Leopard non fossero dei professionisti. Proprio non riuscivano a capire come una persona che lavora normalmente come meccanico indossi la divisa e dopo un paio di giorni sia di nuovo in grado di guidare con perizia un carro da 50 e più tonnellate, oppure che un impiegato d’ufficio svolga come esploratore delle attività di ricerca informazioni.

Il valore che il servizio di milizia ha per il nostro Paese però non si limita all’Esercito: La Svizzera ed il Cantone Ticino hanno potuto prosperare grazie anche all’instancabile impegno di tantissimi uomini e donne che nei più svariati ambiti quotidianamente operano per lo più gratuitamente affinché la nostra società continui a fondarsi su quei valori di uguaglianza, libertà e democrazia che ci hanno resi forti.

Se non avessimo chi, ad esempio, si impegna nei club sportivi, nelle associazioni culturali, nel volontariato sociosanitario, nei Municipi, nei Consigli comunali, patriziali, parrocchiali e in numerose altre realtà saremmo un Paese molto meno funzionante. Basti pensare ai Pompieri di milizia che nelle scorse settimane, con tenacia, si sono adoperati per spegnere gli incendi nei boschi del Locarnese. E allora il mio auspicio per questo 2019 elettorale è quello che la politica non dimentichi lo spirito di milizia, ed anzi si adoperi per rafforzarlo.

Cosimo Lupi, consigliere comunale PLR Gordola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...