Dibattito elettorale Comunali 2020: le mie risposte

Sono trasparente: questi sono i miei interessi professionali/privati…

Non ho interessi particolari che possano influenzare la mia indipendenza nelle scelte politiche, tutte le mia attività sono descritte sul mio sito web personale.

Per la campagna elettorale spendo…

Circa CHF 600.00 tra cartoline, lettere e sito web.

Va salvato l’aeroporto di Agno?

Sì, a condizione che vi sia poi una visione chiara e una collaborazione tra pubblico e privato con partner dell’economia privata che possano fare importanti investimenti.

Aggregazioni: chi i prossimi? O serve fare marcia indietro?

Serve lavorare più in profondità sul territorio, anche se questo allunga i tempi, per trovare delle soluzioni condivise che portino all’aggregazione senza che essa sia percepita dalla popolazione come un’imposizione.

Smartphone nelle scuole dell’obbligo: divieto totale o apertura?

Penso che il compromesso raggiunto in Gran Consiglio sia una buona soluzione per il momento con un giro di vite sull’uso dello smartphone a scuola. Se poi la situazione dovesse cambiare una nuova apertura è possibile.

L’influencer è una professione?

Lo è diventata a tutti gli effetti visto che vi sono persone che ci vivono. Se utilizzata bene questa figura può essere efficace ad esempio per veicolare l’immagine di una regione turistica come la nostra.

Crescita edilizia, va rallentata o favorita? Come e dove?

Va pianificata regolarmente, puntando a nuove soluzioni abitative per costruire in verticale nei centri urbani e incentivando l’efficienza energetica nelle riattazioni per dare nuovo slancio a stabili già esistenti.

Si spende troppo o troppo poco per la cultura?

Credo serva maggiore flessibilità nel finanziare progetti culturali che diano valore aggiunto al territorio e siano di richiamo.

Vivacizzare la movida, come?

Cercando come ente pubblico di avere più flessibilità nei permessi ad esempio per locali che organizzano musica dal vivo o manifestazioni all’aperto come i festival street food, sanzionando però chi sgarra sistematicamente causando disturbi alla quiete pubblica.

5G: moratoria o avanti?

Avanti ma tenendo conto dei dubbi della popolazione e apportando dove serve dei correttivi.

Autostrada, terza corsia Lugano-Mendrisio: sì o no?

Sì.

Clima: una misura concreta nel mio comune

Finanziare tramite degli incentivi, abbinati a quelli cantonali già previsti dalla legge, chi costruisce o rinnova uno stabile secondo le norme per l’efficienza energetica.

Mi sono candidato perché…

Per continuare a dare un contributo concreto al Comune dove sono cresciuto.

Il problema principale del mio comune è…

L’immobilismo nel portare avanti i grandi progetti, uno su tutti il risanamento del Centro scolastico comunale al Burio.

Se eletta/o sono disposto ad allearmi con…

Tutti coloro che sono pronti al dialogo: credo che per portare avanti dei progetti comunali, in una realtà sempre più complessa e connessa, ci vogliano sinergie al di là degli steccati partitici.

Mi batterò per evitare che nel mio comune…

Vi sia un aumento del moltiplicatore.

 

 

Pagina originale: https://www.laregione.ch/dibattito/dib-elettorale/1424166/comunali-2020-le-risposte-di-cosimo-lupi

Elezioni Comunali 2020

Quale giovane, cresciuto a Gordola e praticamente da sempre interessato alla politica, penso sia importante potersi mettere in gioco concretamente e dare qualcosa alla comunità che mi ha visto diventare grande. In politica come nella vita ogni giorno si impara qualcosa di nuovo: per me la ricetta giusta è saper combinare la voglia di imparare con l’entusiasmo e la volontà di risolvere i problemi che la gente sente propri con un occhio di riguardo alle sfide globali.
Dal 2012 sono in Consiglio comunale, del quale ho fatto il presidente nel 2015. Inoltre nel 2019 sono stato candidato al Gran Consiglio, sempre nelle file del PLR. Pure nel 2019 ho avuto il piacere di fungere da coordinatore cantonale in Ticino della campagna per il NO al recepimento delle direttiva UE sulle armi.

Finanze solide per un Comune orientato al futuro

Il successo della Svizzera si basa su di un fondamento liberale. Non si tratta di arrogarsi meriti ma di constatare come da più di 160 anni i liberali radicali si impegnino coerentemente per la libertà e la responsabilità individuale della popolazione rossocrociata coinvolgendo e cercando il dialogo. Questo modello di successo funziona ancora oggi, nonostante difficoltà congiunturali e pressioni internazionali. Un aspetto importante è quello della coesione, un valore quest’ultimo che è basilare per la prosperità dei nostri Comuni e della nostra società in generale. Con questo intendiamo l’agire dell’individuo a favore della collettività attraverso il principio di milizia (intesa sia come servizio prestato per il Paese sia come attività con cariche politiche) e l’impegno volontario (associazioni, club sportivi) Il concetto di coesione, oltre alla convivenza di molte comunità linguistiche e culturali va quindi interpretato nel senso liberale-radicale, vale a dire attraverso l’impegno volontario e non mediante la coercizione statale.

Elezioni comunali 2016

Quale giovane nato e cresciuto a Gordola penso sia importante potersi mettere in gioco concretamente e dare qualcosa alla comunità che mi ha fatto crescere. Dal 2012 ho il privilegio di rappresentare la popolazione come Consigliere comunale e attualmente sono anche Presidente del Consiglio comunale.

Voglio continuare ad impegnarmi in particolare nell’ambito della sicurezza, intesa come elemento base per il benessere della popolazione ed il suo sviluppo. L’accento va posto anche sull’occupazione e la formazione favorendo, il più possibile, i giovani del posto per gli apprendistati e gli adulti per i posti di lavoro, questo sia per dare una giusta stabilità economica alla popolazione locale ma anche per arricchire socialmente l’operato delle aziende. Di pari passo, gli aiuti sociali devono essere erogati in modo equo ma rigoroso. Da ultimo, ma non meno importante, va promosso lo sviluppo del Comune non solo fine a se stesso ma anche in funzione regionale, cercando di sfruttare in modo equo per tutti le sinergie con altri Comuni ed affrontare con competenza sfide importanti quali la digitalizzazione della società. Per poter fare ciò necessito ancora della vostra fiducia, per cui mi auguro di poter contare sul vostro apprezzato sostegno!

COSIMO LUPI

PLR LISTA 3 – CANDIDATO N. 3 AL MUNICIPIO
CANDIDATO N. 15 AL CONSIGLIO COMUNALE

 

SKIT_Comunali_2016_sfondo_Lista

Candidati PLR Municipio Gordola 2016

Comunicato stampa elezioni comunali 2016 – Ufficializzate le liste del PLR di Gordola.

Negli scorsi giorni il PLR di Gordola ha definito i candidati in corsa per le elezioni comunali. In questo modo il PLR intende dare un segnale forte di rinnovamento e rafforzare le proprie posizioni in Municipio e in Consiglio Comunale. Per il Municipio, la squadra è capitanata dal vicesindaco Damiano Vignuta, capodicastero finanze, economia e educazione, economista laureato USI, vicedirettore di banca e presidente sezionale. Lo affiancano Gabriele Balestra, Capogruppo PLR in Consiglio Comunale, Direttore Associazione Locarnese e Valmaggese di Assistenza e cura a Domicilio – ALVAD; Cosimo Lupi, presidente del Consiglio Comunale, web project-manager; il municipale uscente Lorenzo Manfredi, vicecomandante della protezione civile Locarno e Vallemaggia e capodicastero traffico, cultura e tempo libero; Stefania Perico, economista aziendale, manager degli ordini presso Infrastruttura FFS SA, presidente Gruppo Genitori Gordola; Claudio Ranzoni, presidente della Commissione della Gestione, imprenditore e presidente degli Scout di Tenero-Gordola; Tania Soldati Marzini, impiegata di banca, membro di direzione ed esperto ipotecario, già Consigliera comunale 1996-2005.

Per il Consiglio comunale il PLR si presenta coi seguenti 27 candidati: Dianne Andreotti, Mauro Andreotti, Gabriele Balestra (uscente), Marco Bellanca, Ugo Borradori (uscente), Louise Burckhardt (uscente), Giovanni Casarotti, Steve Ciriello, Andrea Conti, Luca Conversano, Ivan Corda, Spartaco Esposito, Tiziano Gamboni (uscente), Mladen Juric, Cosimo Lupi (uscente), Lorenzo Manfredi, Nicola Matasci, Rocco Padula, Samuele Pedroni (uscente), Stefania Perico, Jonathan Piffero (uscente), Gabriele Pinana, Entela Martignoni, Claudio Ranzoni (uscente), Tania Soldati, Damiano Vignuta, Mauro Zambelli.

Candidati PLR Municipio Gordola 2016

Sezione PLR Gordola: Comunicato stampa elezioni comunali 2016

A Gordola il PLR si pone obiettivi importanti e intende raggiungere ambiziosi traguardi. In questo modo si potranno cogliere i frutti dell’intenso, concreto e costruttivo lavoro dei nostri rappresentanti in Municipio e in Consiglio Comunale durante la passata legislatura.

L’Ufficio Presidenziale del PLR di Gordola e il responsabile del coordinamento della campagna elettorale Didier Andreotti all’assemblea del 12 gennaio hanno presentato la lista per il Municipio. La squadra è capitanata dal vicesindaco Damiano Vignuta, capodicastero finanze, economia e educazione, economista laureato USI, vicedirettore di banca e presidente sezionale. Damiano Vignuta in questa legislatura ha gestito con successo importanti dossier – tra gli altri la ristrutturazione delle scuole, il progetto Città dell’Energia, la gestione delle finanze e il Piano di Mobilità Scolastica – e grazie all’esperienza di vicesindaco ha acquisito le necessarie competenze per essere il candidato Sindaco del PLR. Lo affiancano il municipale uscente Lorenzo Manfredi, vicecomandante della protezione civile Locarno e Vallemaggia e capodicastero traffico, cultura e tempo libero; Gabriele Balestra, Capogruppo PLR in Consiglio Comunale, Direttore Associazione Locarnese e Valmaggese di Assistenza e cura a Domicilio – ALVAD; Cosimo Lupi, presidente del Consiglio Comunale, web project-manager, collaboratore PLR Ct.Zurigo, Ufficiale stampa e informazione, Battaglione blindati 13; Stefania Perico, funzionaria dirigente FFS, coordinatrice Gruppo Genitori Gordola; Claudio Ranzoni, presidente della Commissione della Gestione, titolare C&R Sound e presidente della sezione Scout “Tenero-Gordola; Tania Soldati Marzini, impiegata di banca, membro di direzione ed esperto ipotecario, già Consigliera comunale 1996-2005.

Interpellanza: OPERATO DEI SORVEGLIANTI NELLE BOLLE DI MAGADINO

Onorevole Sig. Sindaco,
Onorevoli Sig. Municipali,

con la presente, avvalendoci delle facoltà concesse dalla Legge (art. 66 cpv 2 e 3 LOC) e dal Regolamento comunale, ci permettiamo di interpellare il Municipio in merito a quanto segue.

La Riserva naturale delle Bolle di Magadino rappresenta un vero e proprio tesoro dal punto di vista paesaggistico e faunistico per il nostro Comune e la regione nella quale viviamo. Questa riserva è anche una importante zona di svago per la nostra popolazione e merita quindi di essere rispettata e salvaguardata.

All’interno della Riserva operano delle figure professionali che, sia in maniera fissa sia in maniera temporanea si occupano del mantenimento dell’area. Secondo quanto abbiamo avuto modo di sapere queste figure di sorveglianti comminano sistematicamente delle sanzioni pecuniarie alle persone che, secondo il loro operato, non rispettano i regolamenti vigenti all’interno delle zone della Riserva.

Alla luce di quanto sopra, proprio all’inizio della stagione estiva, notoriamente la più intensa per quanto riguarda l’utenza delle Bolle, rivolgiamo al Municipio le seguenti domande:

  1. Il Municipio è al corrente che dei sorveglianti operano all’interno della Riserva e quindi anche in parte sul territorio comunale?
  2. In caso affermativo, il Municipio è a conoscenza del fatto che suddetti sorveglianti comminano delle sanzioni pecuniarie?
  3. Qualora questa prassi venga appurata, quali sono le basi legali che la giustificano? Gli eventuali proventi delle sanzioni a chi vengono versati?

Ringraziando per l’attenzione e la collaborazione porgiamo cordiali saluti.

 

Cosimo Lupi                       Gabriele Balestra                            Jonathan Piffero                             Cinzia Corda-Rossi