Dibattito elettorale Comunali 2020: le mie risposte

Sono trasparente: questi sono i miei interessi professionali/privati…

Non ho interessi particolari che possano influenzare la mia indipendenza nelle scelte politiche, tutte le mia attività sono descritte sul mio sito web personale.

Per la campagna elettorale spendo…

Circa CHF 600.00 tra cartoline, lettere e sito web.

Va salvato l’aeroporto di Agno?

Sì, a condizione che vi sia poi una visione chiara e una collaborazione tra pubblico e privato con partner dell’economia privata che possano fare importanti investimenti.

Aggregazioni: chi i prossimi? O serve fare marcia indietro?

Serve lavorare più in profondità sul territorio, anche se questo allunga i tempi, per trovare delle soluzioni condivise che portino all’aggregazione senza che essa sia percepita dalla popolazione come un’imposizione.

Smartphone nelle scuole dell’obbligo: divieto totale o apertura?

Penso che il compromesso raggiunto in Gran Consiglio sia una buona soluzione per il momento con un giro di vite sull’uso dello smartphone a scuola. Se poi la situazione dovesse cambiare una nuova apertura è possibile.

L’influencer è una professione?

Lo è diventata a tutti gli effetti visto che vi sono persone che ci vivono. Se utilizzata bene questa figura può essere efficace ad esempio per veicolare l’immagine di una regione turistica come la nostra.

Crescita edilizia, va rallentata o favorita? Come e dove?

Va pianificata regolarmente, puntando a nuove soluzioni abitative per costruire in verticale nei centri urbani e incentivando l’efficienza energetica nelle riattazioni per dare nuovo slancio a stabili già esistenti.

Si spende troppo o troppo poco per la cultura?

Credo serva maggiore flessibilità nel finanziare progetti culturali che diano valore aggiunto al territorio e siano di richiamo.

Vivacizzare la movida, come?

Cercando come ente pubblico di avere più flessibilità nei permessi ad esempio per locali che organizzano musica dal vivo o manifestazioni all’aperto come i festival street food, sanzionando però chi sgarra sistematicamente causando disturbi alla quiete pubblica.

5G: moratoria o avanti?

Avanti ma tenendo conto dei dubbi della popolazione e apportando dove serve dei correttivi.

Autostrada, terza corsia Lugano-Mendrisio: sì o no?

Sì.

Clima: una misura concreta nel mio comune

Finanziare tramite degli incentivi, abbinati a quelli cantonali già previsti dalla legge, chi costruisce o rinnova uno stabile secondo le norme per l’efficienza energetica.

Mi sono candidato perché…

Per continuare a dare un contributo concreto al Comune dove sono cresciuto.

Il problema principale del mio comune è…

L’immobilismo nel portare avanti i grandi progetti, uno su tutti il risanamento del Centro scolastico comunale al Burio.

Se eletta/o sono disposto ad allearmi con…

Tutti coloro che sono pronti al dialogo: credo che per portare avanti dei progetti comunali, in una realtà sempre più complessa e connessa, ci vogliano sinergie al di là degli steccati partitici.

Mi batterò per evitare che nel mio comune…

Vi sia un aumento del moltiplicatore.

 

 

Pagina originale: https://www.laregione.ch/dibattito/dib-elettorale/1424166/comunali-2020-le-risposte-di-cosimo-lupi

Elezioni Comunali 2020

Quale giovane, cresciuto a Gordola e praticamente da sempre interessato alla politica, penso sia importante potersi mettere in gioco concretamente e dare qualcosa alla comunità che mi ha visto diventare grande. In politica come nella vita ogni giorno si impara qualcosa di nuovo: per me la ricetta giusta è saper combinare la voglia di imparare con l’entusiasmo e la volontà di risolvere i problemi che la gente sente propri con un occhio di riguardo alle sfide globali.
Dal 2012 sono in Consiglio comunale, del quale ho fatto il presidente nel 2015. Inoltre nel 2019 sono stato candidato al Gran Consiglio, sempre nelle file del PLR. Pure nel 2019 ho avuto il piacere di fungere da coordinatore cantonale in Ticino della campagna per il NO al recepimento delle direttiva UE sulle armi.

Clima, ceto medio ed incentivi

Negli ultimi mesi il tema dominante, sia nell’attualità politica sia nei media, è stato il clima, o meglio i cambiamenti climatici. L’aumentata sensibilità ai temi ambientali ed energetici è però qualcosa che deve andare al di là delle campagne elettorali e delle manifestazioni nelle piazze: ben venga una certa esposizione mediatica che possa spronare la politica ad agire. Resto pur sempre convinto che un approccio liberale sia necessario anche per questa sfida: credo che, ad esempio, l’attuale revisione totale della legge sul CO2 contenga degli aspetti che vanno troppo in là. Sono contrario a delle tasse sui biglietti aerei e sull’aviazione privata che, con un beneficio ancora tutto da dimostrare, sono un intervento dello Stato contro la libertà individuale.

Gordola - Via Centro Sportivo

Interpellanza – Littering a Gordola

Egregio Signor Sindaco,
Egregi Signori Municipali,

avvalendoci delle facoltà concesse dalla LOC e dal ROC, presentiamo la seguente
interpellanza.

In data 22.08.2016 avevamo presentato un’interpellanza in merito al problema del littering,
proponendo l’adozione di un’ordinanza ad hoc.

Il Municipio aveva risposto indicando che la Lorp conteneva già l’art. 2 lett. d che poteva
essere applicato per combattere questo fenomeno e che si sarebbero fatti controlli, oltre a
non voler sommergere la popolazione con troppi regolamenti.

Incentivi energetici: una misura concreta per il clima

La marcata sensibilità ai temi ambientali ed energetici è un tema che deve andare al di là delle campagne elettorali. Per poter cambiare davvero qualcosa e contrastare il riscaldamento globale, vanno proposte misure concrete anche a livello comunale. Il Comune ha un ruolo importante per contribuire al cambio di mentalità: sia facendosi promotore di iniziative proprie, fungendo così da esempio, sia attivandosi per sensibilizzare i propri cittadini. L’efficienza energetica degli edifici è un aspetto molto importante per la riduzione delle emissioni. Recentemente il Municipio di Gordola ha deciso di fare propria la mozione, inserendola nella revisione del piano regolatore, presentata a marzo dal Gruppo PLR in Consiglio comunale che chiedeva di introdurre un bonus energetico nelle Norme di Attuazione del Piano Regolatore (NAPR).

Modellare l’avvenire con la politica del fare

In campagna elettorale si sentono vari argomenti, intenzioni più o meno concrete e promesse. Io credo, come del resto sostiene il PLR, nel valore del lavoro perché porta alla libertà, al benessere e alla crescita personale. Non ci possiamo però nascondere dietro ad un dito: il lavoro è sì un diritto ma va conquistato con l’impegno personale ed il sacrificio. Guardare al futuro oggi come giovane non è facile, anche con una formazione di ottimo livello possono passare mesi prima di trovare un’opportunità.

Mozione – Modifica NAPR-bonus energetico nuove costruzioni o ristrutturazioni

Lodevole Municipio,
Egregio Signor Sindaco,
Egregi Signori Municipali,

con la presente, avvalendoci delle facoltà concesse dalla Legge (art. 66 cpv 2 e 3 LOC) e dal Regolamento comunale ci permettiamo di presentare la seguente mozione.

Premesso che oggigiorno vi è una sempre più marcata sensibilità ai temi ambientali ed energetici, oltre ad un miglioramento costante dei materiali che vengono impiegati nell’edificazione di abitazioni, appare corretto anche premiare quelle persone che si impegnano concretamente e che investono per costruire con standard energetici che portano a ridurre notevolmente il fabbisogno energetico finale.