Elezioni Comunali 2020

Quale giovane, cresciuto a Gordola e praticamente da sempre interessato alla politica, penso sia importante potersi mettere in gioco concretamente e dare qualcosa alla comunità che mi ha visto diventare grande. In politica come nella vita ogni giorno si impara qualcosa di nuovo: per me la ricetta giusta è saper combinare la voglia di imparare con l’entusiasmo e la volontà di risolvere i problemi che la gente sente propri con un occhio di riguardo alle sfide globali.
Dal 2012 sono in Consiglio comunale, del quale ho fatto il presidente nel 2015. Inoltre nel 2019 sono stato candidato al Gran Consiglio, sempre nelle file del PLR. Pure nel 2019 ho avuto il piacere di fungere da coordinatore cantonale in Ticino della campagna per il NO al recepimento delle direttiva UE sulle armi.

Incentivi energetici: una misura concreta per il clima

La marcata sensibilità ai temi ambientali ed energetici è un tema che deve andare al di là delle campagne elettorali. Per poter cambiare davvero qualcosa e contrastare il riscaldamento globale, vanno proposte misure concrete anche a livello comunale. Il Comune ha un ruolo importante per contribuire al cambio di mentalità: sia facendosi promotore di iniziative proprie, fungendo così da esempio, sia attivandosi per sensibilizzare i propri cittadini. L’efficienza energetica degli edifici è un aspetto molto importante per la riduzione delle emissioni. Recentemente il Municipio di Gordola ha deciso di fare propria la mozione, inserendola nella revisione del piano regolatore, presentata a marzo dal Gruppo PLR in Consiglio comunale che chiedeva di introdurre un bonus energetico nelle Norme di Attuazione del Piano Regolatore (NAPR).

Parole e politica del fare

In campagna elettorale si sentono vari argomenti, intenzioni più o meno concrete e tante promesse. Io credo nel valore del lavoro perché porta alla libertà, al benessere e alla crescita personale. Non ci possiamo però nascondere dietro ad un dito: il lavoro è un diritto ma va conquistato con l’impegno personale, tanto sacrificio e attualmente pure con la formazione continua. Guardare al futuro oggi come giovane non è facile, anche con una formazione di ottimo livello possono passare mesi prima di trovare un’opportunità.

Modellare l’avvenire con la politica del fare

In campagna elettorale si sentono vari argomenti, intenzioni più o meno concrete e promesse. Io credo, come del resto sostiene il PLR, nel valore del lavoro perché porta alla libertà, al benessere e alla crescita personale. Non ci possiamo però nascondere dietro ad un dito: il lavoro è sì un diritto ma va conquistato con l’impegno personale ed il sacrificio. Guardare al futuro oggi come giovane non è facile, anche con una formazione di ottimo livello possono passare mesi prima di trovare un’opportunità.

Comune di Gordola

Sciopero del clima: uno stimolo in più per l’efficienza energetica

Lo sciopero del clima andato in scena nelle nostre piazze ha sicuramente il pregio di mostrare come tantissimi giovani sappiano muoversi per un ideale. Ben fatto, un’iniziativa che è stata in grado di trovare anche il consenso dell’opinione pubblica. E allora, se gli adulti e la classe politica hanno davvero dormito per inconsapevolezza o convenienza ora ci si deve rimboccare le mani tutti assieme. L’auspicio infatti deve essere quello di un calcio d’inizio che dà il via ad un campionato e non di una vittoria effimera.

Elezioni cantonali del 7 aprile 2019

Ci siamo: da questa settimana nelle case ticinesi arriva il materiale di voto per le elezioni cantonali del prossimo 7 aprile.

Sono in lista per il Partito Liberale Radicale e mi sono messo a disposizione per il Gran Consiglio: lista 5 e candidato n° 54.
Oltre a scrivere vari articoli negli ultimi anni  mi sono dato da fare soprattutto nel mio Comune con alcune proposte che hanno potuto essere realizzate o punto di partenza per delle discussioni.

Elezioni cantonali 2019

Andiamo subito al punto: ho deciso di mettermi in gioco per le elezioni cantonali 2019 candidandomi al Gran Consiglio per il Partito Liberale Radicale perché penso sia importante potersi mettere in gioco concretamente e dare qualcosa alla comunità nella quale si vive.

Ritengo importante il dialogo continuo tra istituzioni e cittadini, anche da questo passa la solidità dell’apparato politico e amministrativo. Sono particolarmente sensibile ai temi della sicurezza, intesa come presupposto imprescindibile per il benessere della popolazione ed il relativo sviluppo. L’accento va posto anche sull’occupazione e la formazione favorendo, il più possibile, i giovani del posto per gli apprendistati e gli adulti per i posti di lavoro, questo sia per dare una giusta stabilità economica alla popolazione locale ma anche per arricchire socialmente l’operato delle aziende.

Sono un convinto sostenitore del sistema svizzero di milizia: ho potuto sperimentare di persona il valore aggiunto dell’esperienza civile portata nella carriera militare e viceversa. Milizia non significa però solo militare: l’impegno di tantissime persone in politica, dal Comune su su fino al Parlamento federale, la passione messa in associazioni, club sportivi, commissioni, enti regionali e così via sono il fondamento di una Svizzera che, anche grazie a queste persone, senza falsa modestia può considerarsi un modello di successo.

Gli argomenti che più mi stanno a cuore e per i quali voglio lavorare qualora eletto in Gran Consiglio sono i seguenti:

  • Sicurezza credibile ed efficace con forze dell’ordine moderne
  • Promuovimento dell’imprenditorialità giovanile e delle riqualifiche professionali
  • Assistenza sociale erogata in modo mirato e orientato al reinserimento nella società
  • Un Cantone Ticino connesso economicamente e socialmente con l’esterno, in particolare con l’aera metropolitana di Zurigo e col resto della Svizzera
  • Uno Stato snello: meno burocrazia e soluzioni orientate al futuro, ad esempio “sunset legislation” ed amministrazione digitale

Per qualsiasi domanda o suggerimento sono a vostra disposizione: contattatemi! Grazie sin d’ora per il vostro sostegno.

LISTA 5 – Candidato n° 54 per il Gran Consiglio

NO al disarmo generalizzato del cittadino svizzero: la tattica del salame per un’adesione sempre più strisciante

Praticamente in ogni ambito politico e amministrativo negli ultimi anni si è registrata un’integrazione nelle norme dell’UE. Con la cosiddetta “tattica del salame”, fetta dopo fetta la nostra indipendenza e sovranità viene sacrificata per farci diventare sempre di più parte dell’UE. Uno degli ultimi esempi è l’adozione della Direttiva UE sulle armi, fatta passare tramite le norme Schengen che dobbiamo riprendere automaticamente. Il processo di consultazione di fatto è stato solo di facciata perché si sapeva fin dall’inizio che il Consiglio federale si sarebbe piegato al volere di Bruxelles.

La sostenibilità é il fil-rouge del futuro di Gordola.

Sempre più spesso i Comuni svolgono un ruolo centrale nel risparmio energetico e nel rispetto dell’ambiente. La sensibilità verso uno sviluppo sostenibile (sociale, ambientale ed economico) ha assunto un’importanza che non aveva in precedenza.
Anche il Comune di Gordola, con la certificazione quale Città dell’Energia ottenuta nel 2015, ha dimostrato che intende impegnarsi per migliorare l’impatto delle proprie attività sull’ambiente. In quest’ambito alcuni importanti traguardi si sono concretizzati proprio nelle scorse settimane.

Content curation: strategica sui social

Cos’è la content curation? Traducendo semplicemente dall’inglese arriviamo alla conclusione che si tratta della “cura dei contenuti”. Applicata al contesto della comunicazione online in generale e dei social media in particolare però si tratta di un concetto fondamentale per condurre una comunicazione di successo.

I social media sono uno strumento molto efficace per interagire con molte persone. Per le aziende sono un’opportunità per entrare in contatto con clienti o potenziali tali in modo immediato mentre che nella comunicazione politica i social possono essere impiegati per comunicare ad un pubblico più ampio, per entrare in contatto con potenziali elettori o per mobilitare i propri elettori, membri o simpatizzanti.